Rhapsody in blue

lunedì 1 marzo 2010

Piacenza : il jazz entra nelle carceri

Sugar Pie & The Candymen
Nell’ambito della settima edizione della manifestazione Piacenza Jazz Fest, organizzata dall’Associazione culturale Piacenza Jazz Club con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Regione Emilia-Romagna e con il contributo delle realtà istituzionali e imprenditoriali del territorio, martedì 2 marzo il jazz entra nella Casa Circondariale di Piacenza, in Via delle Novate, con il concerto del gruppo Sugar Pie & The Candymen, riservato ai detenuti e in programma alle ore 13.00.
L’iniziativa, già inaugurata con successo lo scorso anno e alla quale la direzione del carcere ha aderito con entusiasmo, è coerente con l’intento degli organizzatori di portare il jazz in ogni luogo della città e viene riproposta in collaborazione con l’Associazione di volontariato penitenziario “Oltre il muro”.
La band Sugar Pie & The Candymen è formata da cinque musicisti che nel 2008 hanno deciso di unire le loro esperienze professionali e artistiche: “Sugar Pie”, ovvero Georgia Ciavatta, ventiquattro anni, una voce matura e tecnicamente spettacolare e i suoi “Candymen”, ovvero Jacopo Delfini e Renato Podestà alle chitarre e cori, Alex Carreri al contrabbasso e Roberto Lupo alla batteria.
La band si diverte a riarrangiare le canzoni del momento e gli evergreen della musica pop e della discomusic nello stile delle orchestre da ballo degli anni Trenta e Quaranta e si è esibita in una varietà di occasioni e luoghi, in Italia e all'estero, riscuotendo successo e apprezzamento per l'eleganza e l'originalità della proposta.
I musicisti e gli organizzatori saranno accompagnati all’interno del carcere da Valeria Viganò Parietti, dell'Associazione di volontariato "Oltre il Muro".
Il prossimo appuntamento nell’ambito del Piacenza Jazz Fest è la Finale del concorso nazionale “Note di Donna”, in programma al “Milestone” di Piacenza giovedì 4 marzo

Nessun commento: