Rhapsody in blue

giovedì 29 aprile 2010

Vicenza Jazz Festival

Greta Crestani
Ormai prossimo l’inizio della quindicesima edizione del festival New ConversationsVicenza Jazz,il cui ricco programma di concerti prenderà il via venerdì 7 maggio per proseguire poi con numerosi appuntamenti quotidiani sino a sabato 15 maggio.
Procedono spedite le prevendite dei biglietti per i concerti in teatro delle ore 21.
Per questa nuova edizione del festival, organizzata dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, con il concorso della Regione Veneto e del Ministero per i beni e le attività culturali e con l’importante sostegno del main sponsor Trivellato Mercedes Benz e di altri privati (citiamo qui almeno A.I.M. e, per i concerti nei luoghi Unesco, la Fondazione Cariverona), il programma impaginato da Riccardo Brazzale è particolarmente sostanzioso - così come si può vedere nel ricchissimo nuovo sito http://www.vicenzajazz.org/ - e l'andamento delle prevendite indica che la corsa ai big è iniziata in modo tutto sommato prevedibile.
Già esaurita la serata d’apertura di venerdì 7 maggio quando il Teatro Olimpico ospiterà l’atteso concerto in esclusiva che vedrà il fisarmonicista Richard Galliano esibirsi accompagnato dall’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, diretta da Giancarlo De Lorenzo (in apertura di serata suonerà inoltre il quartetto europeo del contrabbassista americano Chuck Israels).
Sta andando forte anche domenica 9 maggio per un altro avvenimento clou del festival vicentino: l’esibizione al Teatro Comunale in duo del sassofonista Joshua Redman e il pianista Brad Mehldau, musicisti tra i più amati dal pubblico di tutto il mondo (oltretutto Mehldau, come Galliano, per diversi motivi, è amato anche dal pubblico extra-jazz).
Ma attesissimo è anche il concerto di chiusura di sabato 15 maggio in cui Elio (conosciuto per le sue scorribande musicali con le Storie Tese) sarà protagonista di una rilettura jazz di Pierino e il Lupo, con l’Orchestra Jazz dei Conservatori del Veneto diretta da Roberto Spadoni, in una serata aperta dal trio del batterista americano Jeff Ballard.
Anche questa è una produzione originale di Vicenza Jazz.
Per questi due concerti i biglietti sono in vendita a 25 euro più diritti di prevendita (intero) e 20 euro più diritti di prevendita (ridotto).
Per i concerti in teatro dal 10 al 14 maggio il prezzo dei biglietti sarà invece inferiore: 20 euro più diritti di prevendita (intero) e 15 euro più diritti di prevendita (ridotto).
In queste serate si potranno ascoltare celebri star del jazz afro-americano, a iniziare da quelle "storiche" di lunedì 10 al Teatro Comunale, con il quartetto del pianista McCoy Tyner – anche qui conviene affrettarsi - e di martedì 11 al Teatro Olimpico, con la Fountain of Youth Band del batterista Roy Haynes cui farà da prologo una performance in solo del pianista cubano Gonzalo Rubalcaba
.Nelle tre sere successive si potrà ascoltare il meglio del jazz francese (cui è dedicata questa edizione del festival, intitolata “Allonsanfàn: il jazz di là dalle Alpi”) e di quello italiano, in diversi progetti "misti".
Mercoledì 12 al Teatro Comunale ci saranno ben tre diverse formazioni capitanate dal batterista Roberto Gatto: il Quintetto “Tribute to Shelly Manne”, il duo con il pianista Danilo Rea e l’ottetto I-Jazz Ensemble 2010.
C’è ancora posto, ma sta vendendo bene, il doppio appuntamento di giovedì 13 al Teatro Olimpico, con il quartetto all-stars franco-italiano che affianca Aldo Romano (batteria), Fabrizio Bosso (tromba), Géraldine Laurent (sax) ed Henri Texier (contrabbasso) seguito dall’omaggio alle canzoni di Charles Trenet ad opera del quartetto della cantante Barbara Casini; venerdì 14 al Teatro Comunale ancora due gruppi: l’incontro tra Danilo Rea, Paolo Damiani e Pietro Tonolo e il progetto multimediale "La femme d’à côté" della pianista Rita Marcotulli, in omaggio al celebre film di Truffaut "La signora della porta accanto" che sarà proiettato all'Odeon lungo la settimana, sia in lingua originale che in italiano.
Non vanno comunque dimenticati i numerosi concerti gratuiti di Vicenza Jazz 2010, a partire dal grande evento all’aperto in Piazza dei Signori di sabato 8 maggio con gli Incognito, sino ai numerosi altri spettacoli musicali che animeranno diversi luoghi del centro cittadino (significativi quelli nel museo di Palazzo Leoni Montanari con Renaud Garcia-Fons e al Diocesano con Ibrahim Maalouf) .
Oltre ai singoli biglietti, è disponibile un abbonamento per tutti gli 8 concerti: intero 115 euro, ridotto 90 euro.
I prezzi dei biglietti siano rimasti stabili dalla scorsa edizione, mentre potranno usufruire delle riduzioni i giovani fino ai 30 anni, gli over 60, le associazioni culturali musicali, i soci del Touring Club Italiano, i dipendenti Comune di Vicenza e i dipendenti A.I.M.
I diritti di prevendita, che si applicano sino al giorno precedente il concerto, sono di 2,50 euro sul biglietto di 25 euro e di 1,50 euro su tutti gli altri.
Diversi i luoghi in cui è attiva la prevendita: il Teatro Comunale Città di Vicenza (viale Mazzini 39, tel. 0444 324442; martedì-venerdì: 15-19; sabato: 11-13, 16-19), le agenzie AVIT, le Filiali della Banca Popolare di Vicenza e tutti i punti Greenticket (call center 899 500 055).

Nessun commento: