Rhapsody in blue

mercoledì 2 giugno 2010

Come gestire un Jazz Club


In una tra le più importanti riviste dedicate al jazz negli Stati Uniti,Down Beat,nell'abituale rubrica curata da Dan Quellette "The Question is..."abbiamo trovato la domanda che verteva sulla sopravvivenza dei Jazz Clubs.
Incuriositi,abbiamo letto le risposte del trombettista John McNeil e del sassofonista Bill McHenry : un interessante Ennalogo colmo di buoni consigli....
1Avere una politica musicale coerente.
2Avere un decente impianto audio per la diffusione sonora.
così che il pubblico possa ascoltare i musicisti ed i musicisti possano ascoltarsi.
Questo aiuta la reputazione del club e la reputazione è tutto.
3Avere un pianoforte di buona qualità.
4Trasmettere dischi di jazz.
E non ogni altro tipo di musica fino al momento in cui tocca ai jazzisti salire sul palco e suonare .
5Non preparare drink col mixer durante il set.
6) Durante il set rimpiazzare il trillo del telefono con la vibrazione.
7Non piazzare un televisore sopra il bancone del bar
.
8)Ospitare jam session a tarda ora
I musicisti amano riunirsi a tarda ora ed alla fin fine sono loro a dare successo ad un club.
9)Assumere un buon personale di servizio.
Cameriere e baristi scostanti e non comunicativi possono rovinare l'ascolto.
Saggi consigli...









Nessun commento: