Rhapsody in blue

venerdì 24 settembre 2010

Alexanderplatz Jazz Club : nuova stagione concerti


Dal 23 settembre riapre l'Alexanderplatz Jazz Club di Roma con il sassofonista Stefano Di Battista   che per tre giorni (fino al 25) presenta il nuovo progetto "Introducing Women’s Land" con la partecipazione del critico Gino Castaldo, il 26 settembre Domenico Sanna Trio.

Riapre il 23 settembre con il suo solito spirito avanguardistico, ma sempre ben ancorato alla tradizione, l’ Alexanderplatz Jazz Club. Lo storico locale non ha mai smesso di credere nella buona musica ed ha sempre cercato di proporre al suo affezionato pubblico progetti stimolanti ed innovativi. Noto per la sua intensa e raffinata attività concertistica, è un punto di riferimento storico ma anche fulcro avanguardistico, una sorta di laboratorio in cui si sperimentano nuovi fenomeni e realtà musicali. Il club, infatti, in quasi trenta anni di onorata carriera non ha solo ospitato i grandi musicisti che hanno fatto la storia del jazz, ma ha anche dimostrato di avere una particolare sensibilità nei confronti delle giovani leve del jazz nostrano. Questa stagione sarà caratterizzata da tante entusiasmanti novità, prima fra tutte il ritorno del sassofonista di fama internazionale Stefano Di Battista che inaugura, per tre giorni, l’apertura della stagione 2010-2011 con il suo nuovo progetto “Introducing Women’s Land” con la partecipazione straordinaria del critico musicale Gino Castaldo. Un altro ritorno è quello di Lino Patruno, uno dei più importanti maestri del panorama nazionale che, dopo dieci anni di assenza, calcherà nuovamente il palcoscenico di Via Ostia 9 con la rassegna “Monday Night Jazz Show”. Torneranno naturalmente gli affezionati compagni di una vita, come il maestro Marcello Rosa, Gianni Sanjust, Giorgio Rosciglione, Gegè Munari ed in ultimo, ma non per importanza, Enzo Scoppa. A rappresentare la nuova generazione ci saranno: Nicola Angelucci, Paolo Recchia, Max D’Avola, Vincenzo Florio, Domenico Sanna e tanti altri. Tra le altre novità di quest’anno la nascita di una etichetta discografica “Alexanderplatz” che rappresenterà un prestigioso marchio per le produzioni musicali di maggior interesse.
Giovedì 23 –venerdì 24- sabato 25 settembre
STEFANO DI BATTISTA WOMEN’S LAND FEATURING GINO CASTALDO
Stefano Di Battista: sax alto, soprano
Roberto Tarenzi: piano
Francesco Puglisi: contrabbasso
Roberto Pistolesi: batteria
Letture: Gino Castaldo

Un work in progress d’eccezione caratterizzerà le serate del 23-24-25 settembre. Le musiche inedite di Stefano Di Battista e la narrazione di uno dei massimi esperti musicali italiani Gino Castaldo, che ha partecipato alla creazione del progetto, consentiranno di compiere un viaggio nel mondo dell’universo femminile del millennio scorso. I brani sono dedicati a donne che hanno lasciato un segno indelebile nella storia, come Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio; Molly Bloom ed il suo fascino; la Penelope di James Joyce, il mistero di Lucy, "la Eva preistorica", il cui scheletro risale a tre milioni di anni fa; il genio della scienziata Rita Levi Montalcini o, ancora, per il talento, le indimenticabili artiste Anna Magnani e Ella Fitzgerald. Il progetto musicale, di prossima uscita discografica, è stato sviluppato per raccontare e musicare dunque la figura femminile.

Di Battista è uno dei protagonisti del jazz italiano moderno. Emerso nel 1994 a Parigi con il trio formato con il contrabbassista francese Michel Benita e il batterista Aldo Romano, lavora con Daniel Humair e J. F. Jenny Clark e musicisti americani di passaggio a Parigi come Jimmy Cobb, Walter Brooker, Nat Adderly. La svolta arriva con la partecipazione al sestetto di Michel Petrucciani, che lo spinge a realizzare un progetto a suo nome. Nel '97 il primo album per la Label Bleu, dal titolo "Volare", poi nel '98 l'ingaggio per la storica Blue Note, per la quale incide l'album "A prima vista". Nel luglio 2000 registra il disco in cui è affiancato da Elvin Jones, leggendario batterista di John Coltrane, alla batteria, Jacky Terrasson al piano e Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Negli anni a seguire, alterna impegni jazz "puro" a quelli nella canzone spesso al fianco di Nicky Nicolai, la moglie e cantante, con cui partecipa al Festival di Sanremo. In questa occasione sarà affiancato da musicisti d’eccezione come Roberto Tarenzi al piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Roberto Pistolesi alla batteria.

Domenica 26 settembre
DOMENICO SANNA TRIO
Domenico Sanna: pianoforte
Giorgio Rosciglione: contrabbasso
Marco Valeri: batteria

Uno dei pianisti più raffinati del momento, presenta un repertorio di brani originali e selezionati standards, seguendo il solco tracciato da illustri visionari quali Ahmad Jamal, George Shearing e Brad Mehldau. Senza la minima concessione al virtuosismo sterile, è splendidamente accompagnato da due musicisti fra i più rappresentativi delle loro generazioni: Marco Valeri alla batteria, la cui lista di collaborazioni è già lunga quasi quanto quella del suo ben più esperto compagno, Giorgio Rosciglione al contrabbasso, illustre protagonista del jazz italiano fin dai primi anni 60. Un classico d'avanguardia.

Lunedì 27 settembre
SILVIA MANCO TRIO

Martedì 28 settembre
PIETRO LUSSU TRIO

Mercoledì 29 settembre
NICOLA ANGELUCCI QUARTET “THE FIRST ONE”
Nicola Angelucci: batteria
Paolo Recchia: sax alto & soprano
Roberto Tarenzi: piano
Francesco Puglisi: contrabbasso

Giovedì 30 settembre
GERARDO DI LELLA BIG BAND

ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB
VIA OSTIA 9 (ROMA)
TEL. 06 39742171
http://www.alexanderplatz.it/
APERTURA 20.30 INIZIO CONCERTI 22.00
INGRESSO 10 € CON TESSERA MENSILE
UFFICIO STAMPA: MARINA LUCA

Nessun commento: